Massimo Ferri

MASSIMO FERRI è nato a Casteldario (Mantova)
nel 1959.

La sua passione per l’arte inizia da giovanissimo rivelando un’innata inclinazione per il disegno e la pittura. Maturando si forma artisticamente studiando la pittura veneta e i grandi maestri veneziani. Ora è un artista affermato. La sua esperienza è stata coltivata “sul campo”, dipingendo, esponendo e dedicandosi allo studio della tecnica del colore ad acqua e della scultura. Il suo primo confronto con il pubblico risale al 1984 con la partecipazione ad un concorso nazionale con un dipinto ad acquerello, la giuria gli conferisce il primo premio. Dal 1985 ad oggi espone in oltre 200 mostre tra personali e collettive, partecipando a più di 100 concorsi nazionali ed internazionali. L’artista si impone per fare pittorico e scultoreo nell’ambito della raffigurazione della realtà descritta e narrata in modo poetico.  L’idea della perfezione, della bellezza, della forma artistica uniti da un unico credo; quello della pittura ad acqua e della fusione in bronzo a cera persa.

Nel 1990 e nel 2007 viene invitato al premio La Biennale di Venezia, nell’occasione gli viene conferito l’attestato di Maestro d’Arte dal critico d’Arte Giorgio Falossi, definendolo “Uno dei più importanti acquerellisti del nostro tempo”. Il suo monumento al Generale Giacomo Desenzani è collocato nell’omonimo parco della città di Castiglione delle Stiviere. Le sue opere dal 1985 a tutt’oggi sono state esposte in importanti gallerie d’arte italiane e straniere facendo parte di prestigiose collezioni private e pubbliche e musei d’arte moderna nazionali ed internazionali. Dal 1987 sono presenti su pubblicazioni, edizioni e cataloghi d’arte di rilevanza internazionale.

Nel 2004 pubblica il volume antologico “Massimo Ferri Dipinti”, nel 2007 la monografia “Massimo Ferri Venezia”, nel 2009 la monografia “Massimo Ferri Racconti di luce”, nel 2013 “Il Bracco Italiano Arte e Storia”, edito Mondadori, e nel 2015 il libro “Massimo Ferri. Lasciando al tempo il tuo tempo. Poesie e opere”, edito Mondadori.

Nel 2017 pubblica “Omaggio a Mantova – Poesie e opere”, edito Mondadori. Dal 2011 al 2019 è invitato speciale nella sezione Artist Francoise nella prestigiosa rassegna Art en Capital al Grand Palais Parigi, dove è stato premiato nel 2012 e nel 2019.

Recensioni sulle sue opere sono state inoltre pubblicate su importanti quotidiani nazionali ed internazionali dove critici e giornalisti scrivono di lui. Inoltre premiato in numerosi concorsi d’arte. Le sue opere sono presenti nella collezione del Museo d’Arte Moderna di Gazoldo degli Ippoliti, Mantova.

Lavori

L’associazione non prende commissioni sulle vendite 
The association does not take commission on sales