ENTER THE DRAGON
Sobin Park

16 aprile – 24 novembre 2024
dal martedì alla domenica 10:30- 12:30 / 15-18
chiuso il lunedì 

Organizzata da
Spazio SV

Curata da
Thalia Vrachopoulos

Patrocinio
Korean Cultural Center in Beijing, China
Centro Culturale Coreano 140 ̊ anniversario Italia – Corea 1884 -2024
Gwangju Museum of Art

Entrata libera

Enter the Dragon si svolge durante il 2024, propizio anno del Drago di Legno nell’astrologia cinese, e fa riferimento, in modo appropriato ma non letterale, al titolo del film del 1973 di Robert Clouse Enter the Dragon, interpretato dalla leggendaria icona delle arti marziali Bruce Lee.

Il progetto espositivo prevede le imponenti opere grafiche di Park, frutto della particolare immaginazione artistica di Park; le  potenti forme del dragone, così come la  rappresentazioni sinuosa delle figure femminili, che simboleggiano secondo il mito  le benefiche caratteristiche del Drago di Legno. 

I disegni scaturiti dalla creatività sui generis dell’Artista sono allegorie della creatura mitologica che incarna speranze e i desideri più cari  alle  culture orientali, simbolo benevolo di evoluzione, miglioramento, ringiovanimento e abbondanza.

Park considera il medium sempre mutevole del disegno, rivitalizzando l’iconografia del drago in un dialogo creativo con il vasto mondo dell’arte moderna e contemporanea. Il potere della sua arte deriva dall’eccezionale unicità della sua pratica artistica: disegnando ossessivamente sulle sue immense tele con una minuscola matita, il processo pittorico di Park ricorda una danza ipnotica, in cui i suoi gesti fluidi, che balzano qui a là sulle vaste  superfici massimaliste, eseguono una sorta di rituale taoista, ridando virtualmente vita alla figura del drago e creando una sorta di connessione profonda e trasformativa tra l’Artista e le attraenti fanciulle soggetto delle sue opere. 

 

 

BIO

Sobin Park (1971~) è nata a Gwangju, in Corea. Ha conseguito un BFA presso la Mokpo University e un MFA presso la Chosun University. A partire dalla sua prima mostra personale nel 1993 al Kumho Culture Center di Gwangju.Ha tenuto più di 30 mostre personali presso varie gallerie tra cui il Tenri Cultural Institute di New York (2007), il Chelsea Art Museum di New York (2009), la Gabarron Foundation di New York e Barcellona (2013), il Museum of Contemporary Art of Crete ad Atene (2015) e Today Art Museum a Pechino (2017), Tenry Gallery NYC (2023), Gwangju Museum of Art / The Myth of Dragon (2024), Inniyte Love. Ha anche partecipato a programmi di residenza per artisti supportati da Bushwick Open Studios e Vermont Studio Center a New York. Dal 2011 è attiva in molte parti del mondo, tra cui Corea, New York ed Europa,con sede in Cina attraverso il programma di residenza di Pechino del Gwangju Museum of Art

PIANTERRENO

PRIMO PIANO

PATROCINIO